Attualità dall' Italia e dal Mondo

Nella rassegna stampa vengono presentati notizie di cronaca e temi di attualità sul mondo del latte.

Stampa

Sottoscritta la Dichiarazione di Rotterdam nella Giornata mondiale del latte

on . Postato in Attualità dall' Italia e dal Mondo

IDF logoLa filiera lattiero-casearia italiana ha sottoscritto la Dairy Declaration of Rotterdam nella Giornata mondiale del latte, il 1 guigno a Cremona. Ad ottobre 2016 la FIL/IDF ha sottoscritto insieme alla FAO la Dairy Declaration of Rotterdam. Si tratta di un documento con il quale il settore lattiero-caseario si impegna nel raggiungimento di obiettivi chiave di sviluppo sostenibile come la fine della povertà e della fame e la protezione dell’ambiente. La diffusione e promozione di questi obiettivi avviene attraverso l’adesione alla Dairy Declaration of Rotterdam da parte del maggior numero di Paesi aderenti alla Federazione Internazionale. In quest’ottica, la filiera lattiero-casearia italiana ha deciso di aderire e sottoscrivere questi importanti principi nella Giornata mondiale del latte, alla presenza anche delle Istituzioni.

Prima della firma ufficiale della Dichiarazione, sono stati affrontati alcuni temi importanti per la filiera come quello delle fake news, che rappresentano un problema sia per il comparto lattiero-caseario sia per la salute pubblica.

Stampa

Fake news sui formaggi e una scommessa

on . Postato in Attualità dall' Italia e dal Mondo

pasta duraIn Italia si parla tanto di fake news su vari argomenti ma nessuno si preoccupa delle notizie fasulle e distorte che vengono pubblicate quotidianamente sulle nostre realtà produttive. Una delle più recenti è quella che riguarda una videoinchiesta di una onlus animalista nella quale verrebbero dimostrati maltrattamenti e orrori negli allevamenti conferenti delle latterie dei consorzi Grana Padano e Parmigiano Reggiano. Addirittura la notizia è stata ripresa dai principali quotidiani nazionali e dalla stampa estera, evidenziando come il video mostrasse la realtà mentre la difesa dei consorzi fosse in alcuni casi debole se non addirittura che confermasse quanto dichiarato dalla onlus. Questo non corrisponde a quanto è accaduto, e sembra essere solo un episodio di cattivo giornalismo, un tentativo di attaccare la filiera e promuovere una criminalizzazione delle realtà produttive che fanno capo alle eccellenze italiane.

Per fare chiarezza, vi presentiamo i fatti e la scommessa lanciata dal Consorzio Grana Padano.

Stampa

Uso prudente degli antibiotici e polemiche

on . Postato in Attualità dall' Italia e dal Mondo

vitello

 

Il 18 novembre viene celebrata la giornata europea dedicata all'uso prudente degli antibiotici, iniziativa che è arrivata alla decima edizione. In occasione di questa ricorrenza, numerosi enti e istituzioni propongono incontri e campagne informative sull'utilizzo degli antibiotici, in molti casi sostenendo che la causa dell'antibioticoresistenza è l'utilizzo diffuso degli antibiotici negli animali da reddito. I dati scientifici dimostrano che le cose non stanno come viene detto ma anzi, per quanto riguarda le vacche da latte, l'utilizzo degli antibiotici è estremamente ridotto e limitato. Negli USA il dibattito ha visto una dura presa di posizione del Dipartimento dell'Agricoltura contro l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

Stampa

A Genova campagna contro il latte

on . Postato in Attualità dall' Italia e dal Mondo

genovaBus

Da ottobre a gennaio i bus della genovese Amt saranno ricoperti da pannelli pubblicitari contro il consumo di latte e carne. La campagna animalista è presente su maxi pannelli che ricoprono l'intera altezza dei bus e sono posti accanto alle porte. Per la campagna contro il consumo di latte, è stata scelta l'immagine di un vitello accompagnata dalla frase: "il latte che bevi era per me".

Nelle numerose interviste a sostegno di questa iniziativa, si parla della volontà di fare informazione con questi pannelli, ma ci teniamo a sottolineare che questa non è informazione bensì una visione faziosa e distorta della realtà dell'allevamento che, fortunatamente, non è quella che viene descritta. E' giusto rispettare la sensibilità di tutti, anche di chi non vuole consumare alimenti lattiero-caseari, ma non è accettabile che si faccia disinformazione raccontando cose non vere pur di attaccare un'intera filiera.

Come sa bene chi conosce l'allevamento delle vacche da latte per esperienza diretta e non per sentito dire, il benessere degli animali allevati è al centro dell'allevamento e questo fa sì che vengano rispettate e seguite tutte le loro esigenze. Esistono leggi che regolamentano con rigore questi aspetti e anche controlli che vengono effettuati da professionisti con una formazione specifica. Il mondo del latte è costituito da professionisti esperti che lavorano rispettando la legge e gli animali. Se davvero si vuole fare informazione, bisognerebbe parlare di tutti questi aspetti, spiegando seriamente ai consumatori come funziona un allevamento di vacche da latte basandosi sulla realtà e non sulla fantasia.

Dispiace vedere, ancora una volta, con quanta superficialità e ignoranza il settore lattiero-caseario venga attaccato e diffamato da persone che ne ignorano completamente la realtà. Come Mastitis Council Italia, siamo convinti che i consumatori meritino di meglio.

Biomereux
Bohringer
Ceva
Ecolab
Delaval
Ecuphar
Elanco
Fatro
Ferrero
Foss
Milkrite Interpuls
Nutri1
Premix
Veronesi
Virbac
Zoetis

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.