Stampa

Quante nuove infezioni dopo parto?

on . Postato in Sanità

Qual’è un obiettivo ragionevole per i nuovi tassi di infezione durante il periodo di asciutta? Di questo tema si sono interessati Ashley Zondlak e Ron Erskine della MSU-CVM. La figura mostra la distribuzione dei nuovi tassi di infezione del periodo di asciutta in 122 allevamenti del Midwest. In media, il 16,1% delle vacche non infette ha sviluppato un’infezione mammaria (IMI) durante il periodo di asciutta. Va notato che il valore di SCC medio ponderato su 12 mesi per questi allevamenti era di 166.000 cellule/ml. I dati sono stati ulteriormente esaminati per determinare la relazione tra il SCC del singolo allevamento e il tasso di nuove IMI nel post-parto. I risultati indicano che il tasso IMI delle vacche in asciutta rappresenta circa il 40% della SCC media annuale. Sebbene molti altri fattori contribuiscano alla SCC della mandria, questi dati preliminari illustrano l'importante connessione tra il controllo dell'IMI alla messa in asciutta e il miglioramento della qualità del latte.

Il tasso di nuove IMI nel post parto deve essere monitorato come parte di un programma di routine per la qualità del latte della mandria. Se una mandria non soddisfa gli obiettivi per questo punto chiave, è necessario rivedere i prodotti per la terapia della vacca in asciutta, i metodi per ridurre la produzione di latte prima della messa in asciutta, l’igiene della stabulazione delle vacche asciutte e fresche e l’ eziologia dei casi di IMI all'inizio della lattazione.

Fonte Quality Milk Alliance 2021

asciutta1

Anhea
Biomereux
Delaval
Fatro
Ferrero
Foss
Milkrite Interpuls
Premix
Veronesi
Virbac

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.