Novità dalla FIL-IDF

I sensori e la diagnosi di mastite


idf

I sensori applicati ai sistemi di mungitura possono rappresentare un sistema rapido (si possono applicare a tutte le mungiture), economico (una volta ammortizzato il costo del sensore, i costi sono in genere irrisori) e pratico (non è necessario fare un prelievo di latte). Purtroppo, la realtà operativa dimostra che le aspettative in termini di accuratezza non vengono soddisfatte con la presenza di problemi che rendono difficile una corretta gestione sanitaria della mammella (falsi negativi/ falsi positivi) e, ancora più importante, il loro utilizzo al fine di una corretta e prudente applicazione della terapia antimicrobica.

Il lavoro di una specifica Task Force della FIL-IDF ha analizzato queste problematiche e i risultati sono stati pubblicati su un recente articolo nel Journal Dairy Science che è disponibile per tutti al link https://www.journalofdairyscience.org/article/S0022-0302(21)00749-9/fulltext(21)00749-9/fulltext

0 visualizzazioni

Post correlati

L’autore dell’articolo Jeffrey Bewley ha preso spunto dal libro “Piccoli giganti: aziende che scelgono essere grande invece che grosse” di Bo Burlingham. Quest’ultimo, dopo aver intervistato piccole i