Perchè vengono riformate le vacche

In Nord America il 43,6% delle vacche viene riformato alla fine della seconda lattazione, principalmente le riforme avvengono per ragioni sanitarie quali problematiche riproduttive, mastiti, laminiti, ferite gravi e altre patologie (fig. 1).


I_Rischi_Della_Riforma_fig._1

Figura 1: Cause di riforma delle vacche USA nel 2007 (fonte USDA-NAHMS)

Tra le patologie che possono determinare la fine della carriera di una bovina la laminite è una delle più importanti. In una recente lavoro dei ricercatori del Winsconsin hanno stimato che il 20 – 25% delle vacche stabulate negli allevamenti USA presentano problemi podali, percentuale che raddoppia nelle bovine al macello. L’identificazione da parte del personale dell’allevamento di queste patologie può risultare tuttavia difficoltosa poiché esse esordiscono con sintomi lievi e possono progredire con una certa lentezza, numerosi studi hanno evidenziato che la percentuale di bovine con problemi ai piedi è generalmente doppia rispetto a quanto percepito dagli operatori. L’ideale in questi casi sarebbe quello di rivolgersi ad un veterinario di fiducia.

Un bovina con problemi podali destinata alla macellazione è a rischio di sviluppare problemi deambulatori tali da causarne l’incapacità di mantenersi in stazione; inoltre il pericolo che questi animali divengano delle vacche a terra aumenta quando sono indeboliti anche da altre patologie (mastiti, forme respiratorie, ecc.)

Negli USA più dell’1% delle bovine da latte arriva “a terra” al macello e la mortalità durante il trasporto è doppia rispetto a quella dei bovini da carne con tutti i problemi economici e al benessere animale che ne conseguono. Una vacca ad alto rischio che viene destinata alla riforma può rappresentare una voce di perdita economica rilevante se questa non arriva in condizioni accettabili all’impianto di macellazione.

La riforma per ragioni sanitarie è generalmente determinata da patologie che causano gravi sofferenze all’animale, ne riducono le capacità produttive e non possono essere trattate. In questi casi è importante che il bovino interessato arrivi al macello nel tempo più breve e nelle condizioni migliori possibili, perché tutto questo possa avvenire è fondamentale che esista un rapporto di collaborazione tra allevatore, trasportatori e macello.

Fonte: Kurt Vogel The Dairy Farmer’s Dilemma – Hoard’s Dairyman (Mar. 2012)

2 visualizzazioni

Post correlati

Come ridurre il peso economico del latte di scarto Nell’ultimo numero di Hoard’s Dairyman vi è un interessante articolo di Mark Hardesty (Maria Stein Animal Clinic, Maria Stein, Ohio) che fa il punto

L’associazione agricoltori del Minnesota ha pubblicato il report annuale sull’andamento dei bilanci delle aziende agricole locali in base alla loro attività principale. Abbiamo ritenuto interessante r