Le procedure operative in allevamento

Per un allevamento di successo sono necessarie procedure operative standard (SOP). Questa è un’affermazione che trova d’accordo la grande maggioranza dei tecnici che operano negli allevamenti di bovine da latte sia in USA che in Europa, ma che trova uno scarso seguito pratico in allevamento, soprattutto in Italia.

Una delle resistenze, oltre a quelle emotive e alle scuse, è rappresentato dal fatto che molte SOP sono complicate e poco rispondenti alle esigenze di efficienza e praticità.

Per realizzare una SOP efficace è necessario tener presente 5 principi:

  1. La SOP deve essere SPECIFICA: deve avere come obiettivo una specifica attività al’interno della gestione dell’allevamento e la deve suddividere nelle fasi che compongono tale attività.

  2. La SOP deve essere MISURABILE: è necessario avere degli indicatori precisi e quindi misurabili che consentano di verificare se e come venga applicata la SOP.

  3. La SOP deve essere APPLICABILE: ovviamente le procedure descritte nella SOP devono essere applicabili nello specifico allevamento in funzione delle caratteristiche dell’allevamento stesso .

  4. LA SOP deve essere REALISTICA: deve avere degli obiettivi realistici da raggiungere e non avere obiettivi generici o non raggiungibili nel medio periodo.

  5. LA SOP deve essere VERIFICABILE: si devono prevedere dei precisi traguardi temporali dove fare una verifica della correttezza, puntualità ed efficacia della SOP applicata. Per fare questo si possono utilizzare le misure di cui al punto 2

Trattato da Hoard’s Dairyman 6/11 pag 395

0 visualizzazioni

Post correlati