La produzione del latte in Italia


latte_

L’articolo fornisce alcuni dati che meritano una riflessione da coloro che operano nella filiera latte. La prima è che il numero di aziende continua a calare, ormai sono censite circa 38.000 allevamenti con un ulteriore calo del 4% sull’anno precedente. A tale calo corrisponde una crescente concentrazione di bovine negli allevamenti. Nel 2010/11 il 7% degli allevamenti ha infatti prodotto il 46% del latte. Altrettanto, la produzione sembra concentrarsi sempre di più nel Nord del Paese con una produzione pari all’83% del totale e con la Lombardia che da sola vale il 41% della produzione nazionale.


Un’altro dato interessante è che per il secondo anno consecutivo siamo rimasti all’interno della quota nazionale, anche se nell’ultimo anno abbiamo visto comunque un aumento del latte prodotto. Malgrado ciò la produzione dell’intera filiera è complessivamente aumentata sia in termini di volume che di valore. Purtroppo questo è avvenuto anche grazie ad un netto aumento delle importazioni di latte a fronte di una riduzione delle esportazioni (in termini di volume).

Tenuto conto che la tensione sul prezzo del latte è ormai evidente, è necessario che il sistema Paese e, più in particolare, gli allevatori tengano conto che il sistema sarà sempre più esposto a variazioni di prezzo anche notevole e che coloro che influenzano tale mercato sono seduti altrove (Europa, Sudamerica, Nuova Zelanda). Se vogliamo che la nostra zootecnia da latte possa sopravvivere in modo degno dovremo sempre più tener conto di tali dinamiche ed adeguare l’efficienza dei nostri allevamenti.

0 visualizzazioni

Post correlati