Ricavare informazioni utili dagli animali venduti

Il tasso di animali riformati può rappresentare un’utile fonte d’informazioni ai fini di migliorare la gestione dell’allevamento e il benessere delle bovine.

Tutti gli animali in uscita dall’allevamento devono essere registrati, oltre alle informazioni di base risulta particolarmente utile catalogare in maniera sufficientemente dettagliata quali siano le motivazioni che hanno portato ad eliminare tali bovine.

Un animale può uscire dall’azienda essenzialmente per due ragioni: decesso o vendita. In entrambi i casi è importante mantenere un registro che riporti le cause reali di un eventuale morte o riforma della bovina. Un esempio rilevante in questo senso è rappresentato dalla vendita delle vacche che non producono una quantità adeguata di latte, quando si registra l’eliminazione di tali bovine non ci si deve limitare a catalogarle sotto “scarsa produzione” ma è opportuno specificare quale sia la base di questa bassa produzione.

Ai fini di facilitare la raccolta dati sono disponibili diversi software che permettono di mantenere dei registri elettronici con informazioni standardizzate, tali programmi utilizzano dei codici specifici (con possibilità di aggiungere delle note) per tutte le possibili cause di riforma quali ad esempio problemi podali di diverso tipo; scarse performance riproduttive; problemi alla mammella e altre patologie che possono essere alla base di un inaccettabile calo della produzione, inoltre, qualora si debbano riformare degli animali per colpa di una patologia infettiva è importante specificare anche quale sia esattamente tale malattia.

Mantenere un registro ordinato di tutte le uscite e le relative cause può fornire delle indicazioni preziose per la gestione dell’allevamento, in particolare nella verifica dell’efficacia di piani di controllo o eradicazione per determinate patologie.

I problemi alla mammella, come causa di riforma, rappresentano un’altra area che necessita d’informazioni più dettagliate relative alle cause alla base di tali problematiche; le più frequenti sono:

  1. Mastiti

  1. Quarti ciechi

  1. Capezzoli gravemente lesionati

  1. Difficoltà di attacco e frequente caduta del gruppo mungitura

  1. Bovine con estrema riluttanza alla mungitura

Le problematiche riproduttive rappresentano una delle principali cause di riforma in allevamento, anche in questo caso è di notevole importanza mantenere precisione nella raccolta dei dati evitando, ad esempio, di registrare come “scarsa produzione” la riforma di una bovina in tarda lattazione con problemi di fertilità.

Un’altra informazione rilevamene da registrare qualora si venda un animale è la sua destinazione (macello o altra azienda) poiché un elevato tasso di animali in uscita non è necessariamente sintomo di un problema ma può essere dovuto ad un numero di manze allevate decisamente superiore alle necessità di rimonta di un dato allevamento.

In fine, un registro preciso e dettagliato delle uscite può rivelarsi utile anche in prospettive future poiché tale informazioni sono già richieste in diversi Paesi prevedono, tra le procedure di audit, l’analisi del benessere animale.

Fonte: Jason Hartschuh – What do your cull cows’ records show? – Milkproduction.com (articolo originale reperibile QUI)

0 visualizzazioni

Post correlati

Le zoonosi sono quelle malattie che possono essere diffuse tra le persone e gli animali e sono causati da agenti patogeni come batteri, virus, funghi e parassiti. A differenza delle patologie che infl

La somministrazione del colostro ai vitelli in una quantità corretta e con una qualità ottimale è lo strumento più efficace per salvaguardare la salute dei vitelli. Molti allevatori utilizzano un rifr