World dairy situation

Con il recente incontro mondiale sul latte, tenutosi in Sud Africa, come abitudine l’International Dairy Federation ha pubblicato il suo rapporto annuale che può essere considerato una fondamentale guida per capire la situazione del mercato del latte a 360°, ma soprattutto identificare i trend in corso.

I primi dati ci indicano come in tutto il mondo, salvo rare eccezioni, la produzione del latte sia aumentata. Questo vale per il latte bovino e bufalino (Grafico 1) ma anche per le specie minori (Grafico 2).


Da sottolineare come l’aumento della produzione del latte sia maggiore nei paesi emergenti tra cui spiccano Argentina, Turchia e Nuova Zelanda con crescite nel 2011 superiore al 10%. Questo conferma un trend ormai in corso da anni con crescite medie a livello mondiale pari al 2% per il latte bovino e pari quasi al 4% per il latte bufalino. Va inoltre sottolineato che tuttora il latte bovino rappresenta oltre l’80% della produzione di latte mondiale.


Grafico 1: incrementi della produzione di latte bovino e bufalino (clicca sull’immagine per ingrandire).


Grafico 2: incrementi della produzione di latte ovicaprino (clicca sull’immagine per ingrandire).


Grafico 3: incrementi della produzione di latte nei diversi Paesi 2011 (clicca sull’immagine per ingrandire).

1 visualizzazione

Post correlati