Gold standards per l’allevamento delle manze 2

I parte: dai 6 mesi d’età al primo parto (2° CAP) .

La corretta gestione dei vitelli è un punto cardine dell’allevamento della vacca da latte. La Dairy Calf & Heifer Association, sulla base di numerosi rilevamenti eseguiti nelle stalle americane, ha stabilito una serie di standard che possono risultare un utile riferimento per tutti gli addetti ai lavori. Proponiamo in seguito quelli indicati manze frisone dai 6 mesi d’età al primo parto.


Incremento ponderale e nutrizione

L’incremento ponderale adeguato è di 0,77-0,9 kg di peso vivo al giorno. Il peso dei capi andrebbe controllato con regolarità, idealmente almeno ogni 3 mesi.

Le proteine ottimali nella razione, in relazione alla fascia d’età, sono qui riportate.

Età Proteine

6 – 9 mesi 15 – 16 %

9 – 13 mesi 14 – 15 %

13 mesi – primo parto 13,5 – 14 %

Risulta, in ogni caso, opportuno rivolgersi ad un nutrizionista per formulare una corretta razione e consultarlo regolarmente.

Il veterinario aziendale deve essere sempre tenuto informato delle razioni somministrate alle manze presenti in allevamento.

A 13 – 15 mesi gli obiettivi morfologici da raggiungere sono riassunti qui sotto

Parametro Valore ottimale

Peso 374 – 408 kg (oppure 55% delle vacche adulte)

Altezza all’anca > 127 cm

Altezza al garrese > 122 cm

Il peso da raggiungere poco prima del parto è di 612,3 kg, oppure l’85% del peso medio pluripare a termine presenti in allevamento. Il BCS target al parto è pari a 3,5.

0 visualizzazioni

Post correlati

Le zoonosi sono quelle malattie che possono essere diffuse tra le persone e gli animali e sono causati da agenti patogeni come batteri, virus, funghi e parassiti. A differenza delle patologie che infl

La somministrazione del colostro ai vitelli in una quantità corretta e con una qualità ottimale è lo strumento più efficace per salvaguardare la salute dei vitelli. Molti allevatori utilizzano un rifr