Cina e produzioni lattiero-casearie

Aggiornamento: 13 set


latte e formaggi

– Aree coltivate: questo modello produttivo comprende aziende che sono in genere proprietà di una singola famiglia e hanno dalle 5 alle 200 vacche. Questo modello di azienda fornisce più del 60% del latte totale.

– Aree suburbane: questo modello include allevamenti commerciali di tutte le dimensioni, che devono fare i conti con la mancanza di terra e problemi di inquinamento. Questi allevamenti forniscono il 30% del totale di latte.

– Pascoli: questo è un modello produttivo sempre più in declino, e fornisce solo il 10% del latte totale.

La crescita del settore lattiero-caseario ha permesso alla Cina di ridurre le importazioni di prodotti lattiero-caseari ma non le garantisce ancora l’autonomia. Inparticolare, continua ad essere elevata l’importazione di formaggi dall’estero che negli ultimi dieci anni è cresciuta del 700% arrivando alle 100.000 tonnellate e si prevede continuerà a crescere.

grafico crescita cina

Questo grafico mostra la relazione tra il numero di capi allevati (a sinistra) e le tonnellate di latte prodotto (a destra) nel periodo 2000-2016 (J. Wang e A.F. Kertz, 2018).

0 visualizzazioni

Post correlati

Come ridurre il peso economico del latte di scarto Nell’ultimo numero di Hoard’s Dairyman vi è un interessante articolo di Mark Hardesty (Maria Stein Animal Clinic, Maria Stein, Ohio) che fa il punto

L’associazione agricoltori del Minnesota ha pubblicato il report annuale sull’andamento dei bilanci delle aziende agricole locali in base alla loro attività principale. Abbiamo ritenuto interessante r