top of page

Il reddito dei nostri allevamenti


Il tema della sostenibilità economica dei nostri allevamenti e sempre di attualità. Infatti, le continue tensioni economiche, pur con periodi positivi, mettono costantemente sotto pressione la redditività dei nostri allevamenti, non solo nel nostro Paese. I dati dell’International Farm Comparison Network dimostrano come solo il 10% degli allevatori Europei guadagni più di 1$ per 100 kg di latte prodotto, control il 40% degli allevatori Nord Americani e il 75% dei quelli Australiani e Neozelandesi.


Per poter aumentare l’efficienza produttiva è necessario intervenire sulla gestione dell’allevamento, avendo ben presente dove vi siano delle criticità, cercando di aumentare i ricavi, ma anche razionalizzare i costi. Per poter operare delle scelte razionali ed efficaci è quindi necessario aver a disposizione il bilancio aziendale così da individuare dove vi siano i costi che possono essere ridotti. In questo ambito un recente articolo del SATA Lombardia a cura di Michele Campiotti può aiutare a capire l’importanza di tali aspetti.

In questo articolo che potete scaricare selezionando il seguente link [scarica pdf], vengono riportati i dati medi di 70 stalle con dimensioni da 50 a 500 bovine. Tali dati indicano come siano distribuiti i costi di produzione per quintale di latte prodotto ed evidenziano, come atteso, che l’acquisto di alimenti rappresenti il 34% di tali costi, seguito dalla manodopera con il 16,1% (al costo orario di 8€), dal costo di gestione delle strutture di stalla (9%). Un costo che spesso viene sottovalutato, ma che rappresenta una componente non indifferente, è quello relativo ai medicinali. Questi si attestano al 2,4% dei costi con un valore di 1,3€/q.le di latte, ma con una forchetta di variabilità da 0,22€ a 4,09€. In quest’ultimo caso è ipotizzabile che i costi maggiori siano osservabili nelle aziende con performance peggiori, quindi l’incidenza sui costi sarà ben maggiore del 2,4%. Tali dati sono in linea con quanto rilevato per il costo della mastite in Italia [vedi articolo].

Come affermato anche nel citato articolo, i tempi che ci attendono non sicuramente semplici e tranquilli, la competizione aumenterà con la cadute del regime delle quote e sarà ancora più importante adottare sistemi di gestione dell’azienda che siano efficienti e razionali, per poter garantire ai nostri allevatori un giusto reddito per il lavoro e l’impegno che vengono spesi in azienda.

3 visualizzazioni

Post correlati

Comentarios


bottom of page